Un tuffo nella candida primavera dell’Alto Adige-Südtirol, con passeggiate in carrozza fra i meleti in fiore, soggiorni nei masi di montagna, visita agli alveari e, naturalmente, soste golose a base di mele Marlene®.

La primavera è alle porte e per viverla appieno non c’è nulla di meglio che un soggiorno nella natura incontaminata dell’Alto Adige-Südtirol, uno dei più grandi e antichi frutteti d’Europa, dove crescono e maturano al vivido sole di montagna le mele Marlene®.

Radfahren durch blühende Apfelfeder in Naturns. Im Hintergrund die schneebedeckte Texelgruppe.

In aprile centinaia di fiori bianchi e gemme rosa sugli alberi annunciano che la nuova stagione è arrivata. Uno spettacolo di rara suggestione che dona emozioni alla vista e all’olfatto. La natura che si risveglia richiama ogni anno molti turisti, che possono scegliere il modo a loro più congegnale per scoprirla.

I più romantici ad esempio possono regalarsi una gita in carrozza fra i filari fioriti, lasciandosi avvolgere dai colori e dai profumi inebrianti. I più sportivi possono optare invece per passeggiate a piedi, in bicicletta o persino a cavallo1.

I frutteti altoatesini, ordinatissimi e ben curati come quelli delle oltre 5.000 aziende agricole che producono le sette varietà di mele Marlene®, offrono infatti sentieri e percorsi in cui avventurarsi in totale sicurezza.

Nel candido mare dei meli fioriti non è difficile poter ammirare anche le api, che permettono ai fiori di trasformarsi in gustosi frutti. Ben consapevoli dell’esigenza di preservare il delicato rapporto con la natura, i produttori Marlene® lavorano secondo i principi della produzione integrata e collaborano con gli apicoltori per salvaguardare la sopravvivenza di questi preziosi insetti.

Il sabato mattina è consigliata una visita al centro storico di Bolzano, approfittandone per vedere il famoso e pittoresco mercato ortofrutticolo di Piazza delle Erbe (che si tiene tutti i giorni, eccetto sabato pomeriggio, domenica e festivi), dove è possibile trovare anche le mele Marlene®. Per il pomeriggio, in questo periodo dell’anno non mancano le feste e le sagre della fioritura, come quella di Lana2.

Fra i meleti è possibile anche soggiornare, per un weekend all’insegna della natura incontaminata e della buona cucina. Non sono pochi infatti i masi che offrono anche ospitalità3, per riposare nel silenzio assoluto e gustare i piatti tipici della cucina altoatesina, della quale le mele Marlene® sono indiscusse protagoniste: nei dolci come lo strudel o il pane di mele, così come in primi e secondi piatti elaborati dalle ricette più moderne.

E per concludere il weekend in bellezza, perché non dedicarsi un rilassante trattamento di benessere in un centro termale altoatesino?! Naturalmente a base di mele4!

Per ulteriori informazioni:

Escursioni fra i meleti in fiore in Alto Adige – Sudtirol

Festa della fioritura a Lana

Marlene dove c’è maso c’è gusto

Trattamenti benessere a base di mela

Marlene® è uno dei marchi-simbolo della frutta d‘eccellenza proveniente dall’Alto Adige, nonché il primo brand italiano per produzione di mele e varietà offerta. Le mele Marlene® sono coltivate dal Consorzio VOG, a cui aderiscono 5.000 produttori soci e 16 cooperative, oggi la più grande organizzazione europea per la commercializzazione delle mele.

 

Terlano, 30 marzo 2016