Le mele dell’Alto Adige – Südtirol partecipano al progetto BANCA DEL TEMPO SOCIALE di Bolzano, per favorire l’integrazione dei bambini autistici

Buona, non solo da mangiare: Marlene® da sempre è attiva nel sostenere diverse iniziative di solidarietà. Le mele altoatesine sono a fianco de “I Bambini delle Fate” per promuovere l’inclusione sociale dei ragazzi con autismo e disabilità. Il Consorzio VOG, che riunisce i produttori a cui è affidata la coltivazione delle mele Marlene®, ha voluto offrire anche il proprio sostegno all’organizzazione non profit fondata nel 2005 da Franco e Andrea Antonello, padre e figlio con autismo divenuti famosi per il viaggio in moto negli USA e oggi noti per il loro impegno sociale. La loro fondazione sostiene e promuove progetti di inclusione sociale in tutta Italia ed è arrivata anche a Bolzano, territorio in cui crescono le mele Marlene®. E’ qui che, in collaborazione con la onlus Il Cerchio-der Kreis, è stata attivata la prima “Banca del Tempo Sociale” in Italia.

“Il progetto ci ha colpito perché propone un nuovo modo di fare sociale – afferma Sabine Oberhollenzer, responsabile PR del VOG –  mette in contatto i ragazzi con disabilità con gli studenti delle scuole superiori che vogliono dedicare del tempo a scopo sociale. La meritevole iniziativa si traduce in molteplici occasioni di scambio e di amicizia, preziose e ricche di valore per tutti i ragazzi coinvolti”.

Ogni mese Marlene® mette a disposizione un budget per finanziare le attività della Banca del Tempo Sociale di Bolzano. I ragazzi disabili sono quasi sempre soli e hanno bisogno di momenti più frequenti di interazione. Gli studenti che decidono di aderire all’iniziativa offrono la loro disponibilità di tempo per due ore alla settimana, durante le quali svolgono attività insieme ai disabili. Oltre a vivere momenti importanti di confronto e arricchimento personale, i ragazzi che partecipano alla Banca del Tempo Sociale ricevono un “ punteggio” mensile che viene comunicato alla scuola e utilizzato per i crediti scolastici.

Ricevono inoltre un piccolo buono spesa per ogni ora prestata al progetto, da utilizzare presso una libreria o un negozio di elettronica di Bolzano. 

“Come Consorzio che rappresenta 13 cooperative e oltre 5.000 aziende contadine familiari, la nostra responsabilità primaria è quella di assicurare il successo economico dei nostri soci e il consolidamento a lungo termine della competitività della nostra frutticoltura – afferma Gerhard Dichgans, Direttore del VOG –  Non possiamo dimenticare tuttavia la nostra responsabilità sociale. Da sempre con Marlene® siamo presenti in molteplici occasioni di beneficienza e iniziative di solidarietà. Quest’anno abbiamo deciso di aderire al progetto di “I Bambini delle Fate”, per contribuire a sostenere le loro meritevoli iniziative nei  confronti dei bambini autistici e disabili. Partecipare al progetto Banca del Tempo Sociale ha rappresentato anche per noi un’esperienza straordinaria di gioia e arricchimento”.

Milano, 28 Febbraio 2018