“Serve tutela e rispetto per tutte”

 

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il prossimo 25 novembre, per il quarto anno consecutivo, le agricoltrici di Confagricoltura distribuiranno clementine in cambio di un’offerta libera, nelle piazze di Bari (via Argiro), Bologna (Piazza de’Celestini), Cosenza (Piazza XI settembre) e Cremona (Galleria XXV Aprile). Il ricavato verrà versato ai centri antiviolenza.

untitled

“La violenza sulle donne – ha sottolineato la presidente di Confagricoltura Donna, Gabriella Poli – è una delle forme più gravi di violazione dei diritti umani. Abbiamo scelto le clementine quattro anni fa come simbolo contro la violenza di genere in onore di Fabiana Luzzi, la sedicenne massacrata e bruciata viva dall’ex fidanzato, a Corigliano Calabro, proprio in un agrumeto, e di tutte le altre donne che hanno perso la vita per via di una mano che consideravano amica”.

La ‘guerra di genere’, legata ad idee antiche sulla proprietà del corpo femminile, purtroppo non ha tregua. Solo quest’anno sono state più di cento le vite stroncate dalla violenza. “Questa giornata – conclude la presidente di Confagricoltura Donna – non deve trasformarsi in rituale fine a se stesso. Noi imprenditrici agricole siamo costantemente attive nelle aree rurali per educare le giovani generazioni al rispetto reciproco e con questa nostra iniziativa vorremmo che le Istituzioni assumessero impegni concreti e forti per contrastare la violenza di genere”.

Roma, 21 novembre 2016