Confagricoltura Marche sta coordinando incessantemente una serie di iniziative di solidarietà e, in raccordo con il Consorzio Agrario di Ancona

 

Si moltiplicano le iniziative di solidarietà di Confagricoltura a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto. Oltre al canale aperto dalla ONLUS “Senior – l’Età della Saggezza” (conto corrente dedicato Monte dei Paschi di Siena, IBAN: IT 79 Q 01030 03241 000063126678, causale: Aiuti pro terremotati centro Italia 2016), Confagricoltura Umbria che, da domenica 30 ottobre non ha mai smesso di prestare soccorso agli imprenditori danneggiati, ha promosso l’iniziativa “Confagri for Valnerina”, dedicando esclusivamente alle zone colpite dal terremoto il proprio portale di e-commerce “cuor d’Umbria” per l’acquisto di prodotti tipici. Sta inoltre raccogliendo indumenti ed altri generi di prima necessità e nei prossimi giorni aprirà un conto corrente dedicato su cui effettuare donazioni.

Confagricoltura

Confagricoltura Marche sta coordinando incessantemente una serie di iniziative di solidarietà e, in raccordo con il Consorzio Agrario di Ancona, si è attivata per fornire ai cerealicoltori terremotati le sementi senza anticipazioni finanziarie (gli agricoltori potranno pagare tranquillamente al momento del raccolto). Si sta pensando anche alla raccolta dei fondi per l’emergenza e le aziende sul territorio, pur disastrate, si prodigano a favore di altre in difficoltà.

Ad esempio, l’azienda agricola La Maddalena a Muccia (MC) ha messo a disposizione un’area dove far confluire gli aiuti che pervengono dalle strutture territoriali dell’Organizzazione e dalle singole aziende (generi di prima necessità, cereali alimentari e fieno per il bestiame); la SAM – Società agricola marchigiana nelle sue stalle ha offerto ospitalità ai capi di altre due aziende zootecniche che hanno perso le strutture destinate al bestiame.

Confagricoltura Modena, particolarmente sensibile al problema, dopo il sisma del 2012 che ha colpito la provincia emiliana, ha deciso di aiutare direttamente alcune aziende in particolare difficoltà della zona di Ascoli Piceno e Macerata. Una roulotte, donata dalla famiglia Carpi, è stata regalata all’azienda di Ciotti situata a Morignano-Venagrande (AP) a 500 metri di altezza, i cui proprietari, piccoli allevatori di ovini e vitelli che hanno perso la stalla e la cui casa è stata fortemente lesionata, dormivano in macchina.

L’azienda Hombre della famiglia Panini ha inviato un camion rimorchio di balle di fieno all’azienda agricola La Pietra di Antonio Pietrantonio a Tolentino (MC), particolarmente danneggiata. A questa stessa azienda nei primi giorni della prossima settimana arriverà un secondo camion di fieno messo a disposizione dai fratelli Chiletti, vittime lo scorso anno di un incendio, probabilmente doloso, che ha distrutto loro il fienile, che vogliono ricambiare la solidarietà ricevuta in quell’occasione.

Anche Confagricoltura Cuneo donerà una roulotte, che arriverà lunedì, all’agriturismo Valle del Sambuco di Norcia, che sta ospitando molte persone sfollate, in particolare bambini. Il consiglio direttivo ha inoltre deliberato uno stanziamento di 3.000 euro per l’acquisto di fieno da destinare alle aziende marchigiane colpite dal sisma, attraverso il Consorzio agrario di Ancona.

Roma, 11 novembre 2016