Dal 20 al 22 aprile nel centro di Foggia i migliori cibi di strada del mondo di Streetfood

Prosegue la collaborazione con l’evento che animerà ancora una volta le piazze del centro di Foggia. Oltre 50 cibi di strada che incontreranno le migliaia di visitatori

Dal 20 al 22 aprile il cibo di strada con la tendina, quello firmato Streetfood, sarà protagonista per il quinto anno a Foggia con “Libando, viaggiare mangiando”, in programma nel capoluogo pugliese in sei diverse piazze e varie vie del centro storico. Una di queste, appunto piazza Duomo e tutta via Duomo, sarà ancora una volta animata dai sapori dei migliori cibi di strada da tutta Italia e dal mondo proposti e certificati dall’Associazione nazionale Streetfood che per l’occasione organizzerà uno Streetfood Village con oltre 50 cibi presenti. «Streetfood ha contribuito già dalla prima edizione a contraddistinguere con la tendina l’area del cibo di strada registrando fin da subito numeri di affluenza con cifre a 4 zeri facendo dell’evento un punto di riferimento a livello nazionale – spiega il presidente di Streetfood, Massimiliano Ricciarini – e determinante è stata la sinergia e collaborazione con l’organizzazione tutta al femminile dell’associazione locale “Di Terra Di Mare” nelle persone di Ester Fracasso e Maria Pia Liguori che si impegna quotidianamente per lo sviluppo culturale e turistico della Capitanata».

I cibi di strada presenti
Non mancano i cibi di strada della tradizione come lo street food tradizionale siciliano: Pane e panelle, pane ca’ meusa, arancine e cannoli; dalla Campania la pasticceria tradizionale con le sue sfogliatelle e babà oltre a Caciocavallo impiccato dell’Irpinia. Impera la Puglia tra la Valle d’Itria e la Capitanata: Bombette di Alberobello e zampina, puccia con polpo, riso patate e cozze e focaccia barese dall’area di Barletta-Andria-Trani e la focaccia di grano arso condita con prodotti tradizionali e i mitici panzerotti. Determinante è anche la presenza di cibi etnici: dalla più europea paella valenciana e sangria ai cibi del Sudamerica come l’asado argentino e le empanadas e le arepas del Venezuela a base di pasta di mais e quindi senza glutine. Dall’estero anche Pulled Pork e RIbs, cottura al Barbecue a bassa temperatura, tipica statunitense ma con prodotto tutto italiano come la carne di mora romagnola. Il tutto annaffiato da ottima birra artigianale selezionata da Streetfood. Nella mappa allegata si trova l’elenco completo dei cibi e loro ubicazione.

Libando, viaggiare mangiando. E’ il grande evento promosso e organizzato dal Comune di Foggia, Assessorato alla cultura, in collaborazione con l’associazione Di Terra di Mare, l’impresa creativa Red Hot e Streetfood Italia. La manifestazione, cresciuta negli anni, è arrivata a coinvolgere ben sei piazze, tra le quali via Duomo, Piazza de Sanctis e Piazza del Lago dove si trovano proprio i cibi di strada: quelli con la tendina.

Dieci anni di Streetfood

Oggi, dopo dieci anni di attività, l’Associazione può vantare numeri importanti per il settore. A partire dagli eventi che in dieci anni hanno toccato oltre 100 città italiane, portando in degustazione centinaia di cibi di strada italiani e non solo, raggiungendo, si stima, circa 6 milioni di appassionati negli oltre 400 eventi messi in piedi. A questi eventi vanno aggiunti, oltre alla somministrazione di cibi “certificati”, anche attività culturali collaterali, come le visite guidate ai centri storici delle città che hanno ospitato i cosiddetti “Streetfood Village”, ma anche convegni, seminari e master di approfondimento. Oltre a questo sono decine le tesi di laurea alla quali l’associazione ha contribuito, centinaia i professionisti aiutati a entrare in questo settore partendo da zero.

Libando Foggia, 19 aprile 2018