Giovedì 3 agosto, alle 8.30, a Mezzolombardo la presentazione delle sperimentazioni

Giovedì 3 agosto, dalle 8.30 alle 12, si svolgeranno le tradizionali “porte aperte a Maso Part” a Mezzolombardo con la presentazione dei principali risultati delle sperimentazioni nella frutticoltura di fondovalle.

Come sempre i frutticoltori saranno divisi in gruppi per avere la possibilità di seguire tutti gli argomenti presentati da tecnici e ricercatori di San Michele. I temi saranno la difesa in frutticoltura biologica, i sistemi produttivi, l’allevamento in parete stretta e la distribuzione degli agrofarmaci, l’innovazione varietale.

Difesa in frutticoltura biologica. Andamento della ticchiolatura e primi risultati delle esperienze di gestione del patogeno. Andamento dei principali fitofagi del melo e aggiornamento situazione degli scopazzi del melo nelle aziende della Fondazione.

Sistemi produttivi: melo, pero e ciliegio. Tipologie di piante a rapida entrata in produzione per un frutteto economicamente sostenibile. Relazione tra portinnesto, cultivar, forma di allevamento, densità d’impianto e potatura. Colture alternative: pero e ciliegio.

Allevamento in parete stretta e distribuzione degli agrofarmaci. Architettura di impianto del frutteto: come ottenere una parete fruttifera partendo dal biasse fino al multiasse e al “frutteto-vigneto” pedonabile allevato a Guyot. Forma di allevamento e potatura verde per una “frutticoltura di precisione”. Reti antigrandine multifunzionali per diradare e ridurre l’input di prodotti fitosanitari e fitoregolatori, a confronto con il diradamento chimico.

Tecnologie innovative per la distribuzione degli agrofarmaci (impianti a punto fisso e altre tipologie).

Innovazione varietale. Presentazione di alcune delle nuove varietà di melo, standard e dotate di resistenti genetiche, frutto del programma di miglioramento genetico della Fondazione Mach e di altri programmi nazionali ed internazionali.

Il programma sul sito FEM

San Michele all’Adige, 28 luglio 2017