“L’approvazione del Piano strategico nazionale del biologico conferma l’ottimo lavoro che è stato svolto dalla filiera nei gruppi coordinati dal ministero. Nel Piano sono previste importanti azioni di intervento per lo sviluppo di un settore che ha confermato, anche lo scorso anno, una crescita dei consumi del 20%, ma ai proclami scritti deve seguire l’attuazione concreta delle misure che dovrebbero anche essere sostenute da interventi economici.

alleanza delle cooperative italianeQuesto affinché gli obiettivi di crescita che ci siamo dati possano effettivamente indirizzarsi verso un adeguamento dell’offerta alla crescente domanda. Lo sviluppo del settore dipende molto anche dal livello di aggregazione dei produttori e del prodotto e, in questo senso, la cooperazione può già svolgere un ruolo fondamentale come punto di riferimento per un disegno complessivo di organizzazione della filiera”.

Così Andrea Bertoldi, coordinatore del settore biologico dell’Alleanza delle Cooperative agroalimentari, ha commentato l’approvazione del Piano strategico nazionale del biologico da parte della Conferenza Stato Regioni.

Roma, 25 marzo 2016