29 gli Istituti Alberghieri e 98 le ricette che si sfideranno al Concorso promosso dal Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena: “Lo Zampone e il Cotechino Modena IGP degli chef di domani” Modena 8 – 11 dicembre 2016

 

Quattro le stagioni e quattro le categorie, ventinove gli istituti alberghieri, novantotto le ricette e uno, ovvero il numero uno al mondo, lo chef Massimo Bottura. Non stiamo dando i numeri ma soltanto presentando lo scenario della VI edizione della celebre festa dello Zampone e del Cotechino Modena IGP che da giovedì 8 dicembre a domenica 11 a Modena proporrà eventi, degustazioni e appuntamenti imperdibili.

Imperdibile, quindi, anche la mattinata di sabato 10 dicembre che porterà il titolo del concorso promosso dal Consorzio “Lo Zampone e il Cotechino Modena IGP degli chef di domani”. Un contest nazionale che per mesi ha invitato alunni di tutti gli istituti alberghieri d’ Italia a cimentarsi in ricette a base di queste due eccellenze IGP della salumeria modenese, immaginando delle combinazioni culinarie destinate ad essere sottoposte al giudizio di Massimo Bottura, la cui osteria ha ottenuto il titolo di migliore al mondo.

untitled1

Quest’anno i giovanissimi aspiranti chef erano chiamati a proporre piatti “stagionali”, legati quindi a quattro categorie corrispondenti alle quattro stagioni dell’anno proprio per sottolineare l’importanza di utilizzare in cucina prodotti sempre freschi e disponibili. Lo chef Massimo Bottura – modenese Doc – da sempre racconta e celebra il suo territorio attraverso materie prime eccezionali e prodotti di stagione e la sua esperienza sarà stimolo per i provetti cuochi, i quali il 10 dicembre, radunati in piazza Roma, realizzeranno le dieci ricette che, dalle novantotto iniziali, saranno decretate finaliste.

“Un clima davvero unico quello dello scorso anno: ragazzi provenienti da tutte le regioni e animati dalla passione dell’alta cucina che si mettono alla prova di fronte a una giuria tanto autorevole e a un pubblico così numeroso. Nutriamo delle radiose aspettative e siamo davvero soddisfatti del successo di questa edizione del concorso: tante le scuole che hanno aderito e tantissime le ricette in gara, un segno tangibile di quanto oggi siano centrali e diffusi temi come corretta alimentazione, cibi a marchio europeo Dop e Igp, qualità e controllo e naturalmente creatività e serietà in cucina!”.

Questa la dichiarazione del Presidente del Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP, Paolo Ferrari, che invita a scoprire e condividere il ricco programma della Festa: Giovedì 8 dicembre: Quartiere Fieristico – ModenaFiere – ore 16.00 show cooking di Luca Marchini a Curiosa in Fiera e intrattenimento con Andrea Barbi. Venerdì 9 dicembre: serata ad invito presso il Teatro Comunale Luciano Pavarotti per uno spettacolo con gli artisti Alberto Caiazza, Claudio Lauretta, Paolo Migone – Presenta Andrea Barbi. Sabato 10 dicembre: in Piazza Roma a Modena a partire dalle ore 10:30, i protagonisti saranno i ragazzi delle Scuole e degli Istituti alberghieri che sottoporranno le loro creazioni a base di Zampone IGP e Cotechino IGP al grande Chef Massimo Bottura Ore 12.00 – Degustazioni gratuite e show cooking del campione mondiale di pizza Gianni Di Lello. Ore 16.00 – Degustazioni e intrattenimento con Big Bengi & the Swingredients e il loro Swing Cooking Show.

untitledDomenica 11 dicembre la festa si sposta a Castelnuovo Rangone per il Superzampone 2016. Mentre a Modena, sempre in Piazza Roma, dalle 10.00 alle 20.00 a cura di Piacere Modena – GUSTI.A.MO. pranzo solidale e attrazioni per grandi e bambini. Tutte le info sul sito. facebook@Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena Il Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena.

Il Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena si è costituito nel 2001 a Milanofiori (Milano), dopo un articolato percorso iniziato nel 1999, anno in cui i due prodotti hanno ottenuto l’ambito riconoscimento europeo IGP (Indicazione Geografica Protetta) con il regolamento della Commissione Europea n. 509/1999. Il Consorzio, che ha come scopo la tutela e la valorizzazione dello Zampone Modena e del Cotechino Modena IGP, conta oggi 15 aziende, che rappresentano i principali produttori dei due prodotti IGP.

IGP – Indicazione Geografica Protetta. La sigla IGP (Indicazione Geografica Protetta) introduce un nuovo livello di tutela qualitativa che tiene conto dello sviluppo industriale del settore, evidenziando l’importanza delle tecniche di lavorazione impiegate oltre al rispetto del vincolo territoriale. Quindi, la sigla identifica un prodotto originario di una regione e di un paese le cui qualità, reputazione, ricetta e caratteristiche si possano ricondurre all’origine geografica, e di cui almeno una fase della produzione, della trasformazione o dell’elaborazione avvenga nell’area delimitata.

Modena 11 novembre 2016